• Italiano (IT)
    • English (UK)
Casa d’accoglienza per bambini e adolescenti con handicap

Casa d’accoglienza per bambini e adolescenti con handicap

by Ipostudio Architetti

Leggi tutto

 

Ipostudio Architetti
P.zza Giuseppe Poggi, 1 - 50125 Firenze (FI)
P.Iva 03507880486 tel +39 055 244041
fax +39 055 244042
www.ipostudio.it
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 

Lucia Celle, Roberto Di Giulio, Carlo Terpolilli ed Elisabetta Zanasi Gabrielli si laureano in architettura a Firenze dove fondano, nel 1984, Ipostudio architetti; dal 2014 vengono associati gli architetti Luca Belatti, Mariagiulia Bennicelli Pasqualis, Panfilo Cionci e Beatrice Turillazzi.
Le opere di Ipostudio sono pubblicate ed esposte a livello nazionale e internazionale: tra le numerose esposizioni si citano la Biennale di Venezia III, VI, VIII, IX Mostra internazionale di architettura, la Triennale di Milano e varie mostre dedicate all'architettura italiana contemporanea, in Italia e all'estero.

Nel 2006, con il progetto della Residenza Sanitaria Assistenziale di Poggibonsi (Si), Ipostudio è finalista per la Menzione d’onore, sezione Salute e benessere, alla “Medaglia d’oro dell’Architettura” della Triennale di Milano. Invitati a presentare il proprio lavoro dalla Fondazione Annali dell’Architettura e delle Città di Napoli (2006), la Triennale di Milano (2006, 2004), TU-Politecnico di Braunschweig (1999), la Fondazione BAUHAUS di Dessau (1998). Carlo Terpolilli e Roberto Di Giulio sono docenti presso i Dipartimenti di Architettura dell'Università di Firenze e Ferrara e invitati in qualità di Visiting Professor da Università italiane e straniere. Opere e progetti sono pubblicati su testi e riviste internazionali. Nel 2008 viene pubblicata la monografia “Ipostudio - la concretezza della modernità”, nella collana Documenti di architettura, da Mondadori Electa, autore Marco Mulazzani.

L'attività dello studio si fonda su una vasta esperienza nel campo della progettazione di opere pubbliche e private e spazia dalla partecipazione e selezione a concorsi internazionali, alla progettazione architettonica e urbana, alla ricerca nel settore dell’innovazione del processo di progettazione e costruzione. Ipostudio ha acquisito un notevole livello di esperienza nell’ambito della progettazione, con particolare riguardo agli edifici pubblici e privati complessi, dall'edilizia sanitaria e scolastica a quella per gli uffici, dai luoghi di culto ai musei, dall'edilizia residenziale a quella alberghiera, dai progetti di restauro a quelli di recupero urbano, dalla riqualificazione paesaggistica e ambientale al riuso di complessi monumentali e vincolati.

Tra le progettazioni recenti le principali riguardano la progettazione di un nuovo insediamento urbano a Outapi, Namibia (in corso di realizzazione), dei Porti turistici di Piombino e di Marina di Carrara, di una scuola elementare ad Albinia, del restauro dell'ex-Holiday Inn a Firenze e del Grand Hotel Milano a Brunate sul lago di Como, della nuova Biblioteca Centrale della Facoltà di Architettura di Firenze, della riqualificazione dell'area dell'Ex-Mercato ortofrutticolo di Vignola e del masterplan del Polo scientifico della Facoltà di Medicina presso l’Arcispedale S. Anna a Cona.

Tra le opere in fase di realizzazione le più importanti sono il MUDI Nuovo Museo degli Innocenti e restauro del Complesso dell'Istituto degli Innocenti a Firenze (seguito alla vincita del concorso internazionale nel 2008), il Polo didattico “La Città della scuola” a Sarno, con tre istituti superiori con auditorium, biblioteca, palestra e mensa, per la provincia di Salerno (progetto vincitore del concorso internazionale) e un insediamento produttivo e direzionale a Scandicci.
Le principali opere realizzate recentemente sono la Casa accoglienza per bambini e adolescenti con handicap a Lommel in Belgio, il nuovo Ingresso e Centro Direzionale dell'Azienda Ospedaliera Careggi a Firenze, l'ampliamento dell'Ospedale di Argenta, la Banca del Chianti Fiorentino a Sambuca e le Residenze assistenziali di Montemurlo, Poggibonsi e Torrita di Siena, che si vanno ad aggiungere a quelle di Ancona, San Bassano, Tavarnelle, Carpi, Modena.

Numerosi i risultati ottenuti in concorsi di progettazione e gli inviti a competizioni internazionali, tra i quali si ricordano recentemente il 4° posto al Padiglione Italiano presso l’Esposizione Universale di Shanghai e al MEIS Museo nazionale dell’ebraismo italiano e della Shoah di Ferrara, il 3° posto per la Struttura per servizi a Brescia, per la Riqualificazione del Complesso Sant’Agostino a Modena, per la Riqualificazione urbana dell’Area nord-ovest di Parma e la Riqualificazione dell’ex-Ospedale/Cittadella dell’accoglienza a Riva del Garda e gli inviti ai concorsi ristretti per l'Ampliamento del Campus Universitario di Gent e di una Scuola tecnica a Brasschaat (2007), entrambi su selezione "Open Oproep" del Vlaams Bouwmeester, Belgio; selezione all'interno della quale sono risultati vincitori del Concorso per la Casa accoglienza per bambini e adolescenti di Lommel in Belgio, inaugurata nel 2013.

Dal 1991 sono partner in Progetti di ricerca finanziati dalla Comunità Europea nel settore dell’innovazione tecnologica e della progettazione edilizia, tra i quali “IFD Buildings: Industrialised, Flexible and Durable Buildings”; "Sure-Fit: Sustainable Roof Extension Retrofit for High-Rise Social Housing in Europe”; “Proficient: Development and validation of new 'processes and business models' for the next generation of performance based energy-efficient buildings integrating new services”; “STREAMER: Semantics-driven Design through Geo and Building Information Modelling for Energy-efficient Buildings Integrated in Mixed-use Healthcare Districts.

VAI AL TOP