• Italiano (IT)
    • English (UK)
MARINA VERDE WELLNESS RESORT

MARINA VERDE WELLNESS RESORT

by Simone Micheli Architectural Hero

 

L’idea dell’arch. Micheli per l’interior design dell’esteso complesso con vocazione turistica “Marina Verde Wellness Resort” è di definire un campo architettonico carico di contenuti ed espressioni appartenenti al nostro presente-futuro, di raccontare un’emozionante storia che parla di sostenibilità.

Nelle parole dell’architetto il senso del progetto:
“Si tratta di una riflessione spaziale sulle residenze turistiche, sul grande centro benessere, sull'ampia ed interattiva area lounge che ha come obiettivo principale di costruire un omogeneo ambito volumetrico involucrante legato alla dimensione della qualità propositiva e materica, dell’ecocompatibilità, della meraviglia. Lo spazio interessato dall'intervento di oltre 15.000 mq risulta essere caratterizzato da un insieme di totemici volumi, candidi ed essenziali che si confrontano per armonica dissonanza con una vibrante naturalità.

Il progetto di Marina Verde wellness & resort è connotato da una dinamica espressività, da una forte identità visiva, da intelligenti contenuti ergonomici e funzionali. Tutto è immaginato per superare le barriere del reale conosciuto
e favorire una percezione altra dei luoghi, attraverso l’uso di storie compositive e concettuali improbabili, anticanoniche, antimimetiche. E’ un progetto caratterizzato da insiemi segnici che avvicinano l’operazione immobiliare al mondo dell’opera. Si tratta di un intervento capace di trasformare l’esperienza vissuta dal visitatore in attiva memoria, perché costruito su basi di unicità ed eccellenza”. Arch. Simone Micheli

Il Progetto L’obiettivo di delineare il perimetro di un progetto sostenibile ed allo stesso tempo generatore e perpetuatore di bellezza e di trasparente opulenza è pienamente raggiunto nell'interior design di Marina Verde Wellness Resort. I volumi degli interni, connotati da candidi vuoti ed elementi basilari, contribuiscono a semplificare la vita ed eliminare il ridondante. In ogni appartamento pochi arredi assumono valenza totemica ed esprimono appieno l’essenzialità del gesto architettonico. Gli ambienti aperti e luminosi consentono la compenetrazione di diversi ambiti funzionali rendendo lo spazio fluido. Così la zona living, con pavimento in grès porcellanato con lignee trame, si estende organicamente e senza interruzioni verso l’esterno nella panoramica terrazza affacciata sul mare.

Similmente la cucina con super ci planari in solid surface ed armadiature laccate a tutta altezza si compenetra con l’area pranzo. I corpi illuminanti a LED, incapsulati in plastici volumi, dal concettuale rimando al mondo sottomarino, insieme a scabri intonaci alternati a partiture rivestite con carte da parati dalle anomale azzurre geometrie recitano in tutti gli spazi un ruolo nodale.
Le camere da letto anch'esse contraddistinte da estremo candore, presentano analoghi armadi con ante laccate e maniglie ellittiche cromate. Il letto sembra essere sospeso da terra e tale effetto è accentuato da una soffusa luce azzurra LED emanata alla sua base.

A contribuire all'atmosfera armoniosa ed onirica dell’ambiente, la testata del letto, ottenuta dalla giustapposizione di delicate sagome ellittiche in legno laccato è anch'essa illuminata con LED dalle tonalità blu. Qui, come nella zona living, un monitor TV LCD si trova all'interno di uno specchio ellittico posto sopra al letto in modo da consentirne l’uso rimanendo sdraiati sotto il tepore delle coperte. Anche i bagni seguono l’ideale di lusso minimalista volto a semplificare e valorizzare la vita quotidiana; in questo ambiente regna la pulizia formale con candide finiture e super ci immacolate. Lo specchio ellittico sopra il lavandino assume le sembianze di una bolla galleggiante, sospesa dalla parete, ed accentuata grazie alla perimetrale luce LED. La doccia è schermata da un cristallo satinato a tutt'altezza con un pattern decorativo e funzionale alla privacy.
Lo stesso ideale di funzionalità, semplicità, ed allo stesso tempo di molteplicità suggestiva si concretizza anche nelle aree comuni di questo esteso e prestigioso complesso immobiliare.
La presenza di un vivace spazio a misura di bambino con colorati pouf e pareti con vivaci decorazioni dimostra l’attenzione alla praticità e contemporaneamente all'espressione di una dimensione immagini ca e giocosa.


La zona bar e ristoro Café de Mar, al piano terra, offre un ambiente al contempo rilassante e sensorialmente stimolante. Un gioco di luci provenienti da diverse fonti crea uno spazio sinestetico ed ibrido. Il piano bar rimane sospeso su un fascio di luce blu, ed a sua volta è irradiato dall'alto da un simmetrico nastro LED colorato e da faretti orientabili incassati nel controsoffitto.
 La zona antistante, riservata ai tavoli e punteggiata da solide colonne rivestite in cemento grezzo a vista riceve invece
luce naturale da una cristallina facciata finestrata e da lineari LED orientati geometricamente anch'essi incassati nel bianco controsoffitto. Le sedie la cui struttura è sintetizzata svuotandole dalla materia creano un dialogo tra l’ergonomico e l’etereo
che caratterizza l’intero spazio. Il progetto esprime perfettamente la filosofia di un ambiente dove praticità ed artisticità si compenetrano, natura e tecnologia si completano, comfort ed intrattenimento si fondono in simbiotica armonia. Tutto ciò in uno spazio stimolante, emozionale, suggestivo ed allo stesso tempo ecocompatibile e funzionale, espressione di un lusso altro e
di una candida voluta essenzialità.

Il centro benessere Il centro benessere che dall'interno si collega osmoticamente con intriganti spazi esterni, si sviluppa su una superficie di 2000 mq. ed è costituito da multiple aree: una zona piscine, due saune, due bagni turchi, spazi relax con lettini bianchi e cabine trattamenti che preservano la privacy. In questo ambiente rilassante la possibilità di trovare sollievo rigenerante dal ciclo della quotidianità si lega dialetticamente con una multisensorialiltà che consente all'esperienza di diventare memoria incancellabile. Varcando l’interno del centro benessere, creato dall'architetto Simone Micheli, è possibile trascendere lo spazio-tempo convenzionale per iniziare un percorso sensoriale suggestivo di un ritorno alle origini. L’ospite si trova ad essere immerso in un’atmosfera intrigante e riconducente al mondo sottomarino.

L’acqua infatti, elemento primordialmente vitale, diviene fondamentale nel centro termale: la sua simbolica valenza purificatrice, espressa dall'ambiente a tema marino, si lega organicamente alle sue qualità curative ed agli effetti bene ci dell’idroterapia che il centro offre. Tale intento integrativo tra funzionalità ed esperienza estetica soprasensibile è percepibile n dalla zona reception. Qui il pavimento verde acido, le super ci candide, assieme a quelle riflettenti, e le sedie, tutti tocchi tendenti ad un mood contemporaneo e tecnologico, vengono affiancati ad elementi naturali come colonne e pareti interamente coperte da verdeggianti e rigogliose foglie. Tale sintesi tra l’artificiale e l’organico è perfettamente espressa dagli elementi decorativi a forma di pesce. Di varie dimensioni e realizzati in materiale cromato specchiante, essi sono sospesi dal soffitto in diversi ambienti attraverso il centro termale, creando un intrigante gioco di riflessi luminosi dal colore blu. Gli stessi pesci cromati galleggiano in gran numero sulla principale zona piscine dove con i riflessi dell’acqua creano visioni surreali e fluide.

Tre vasche con acqua riscaldata tra 30° e 36° occupano questo spazio. Due, tra cui una per bambini, sono completamente interne, mentre una, semi-interna, consente il passaggio all'aperto del verde giardino senza uscire dall'acqua, creando così un flusso ininterrotto ed armonico tra ambienti stimolanti e sinuosi. Le cabine trattamento sono predisposte per vari servizi wellness, come i massaggi rigeneranti, mentre un’estesa area relax con accoglienti ed ergonomici letti consente una piena riappropriazione della sfera sensoriale. Gli spazi rilassanti, caratterizzati da luci soffuse, led colorati lineari flessibili, neon continui dimmerabili, e faretti orientabili, suoni ed aromi, con erogazione integrata nell'impianto aria, plasmano un’esperienza sinestetica risvegliatrice di un benessere psicofisico spesso perso nella vita quotidiana.

L’obiettivo di sintonia tra mente e corpo viene raggiunto nel percorso adiacente; dalla bio sauna ad alte temperature con funzione purificante, al rivitalizzante bagno turco con scrub, passando per una doccia fredda, soffioni di vapore, ed una doccia calda, il tutto in un ambiente visivamente piacevole ed avvolgente tutti i sensi, si raggiunge il wellness totale. Proseguendo fluidamente l’ospite può godere dei bene ci di una calda vasca idromassaggio con energizzanti getti, seguita da un bagno turco aromatico equipaggiato con macchina fabbrica ghiaccio, ed un’altra depurante sauna.
In ne affacciata sul giardino, si trova l’ampia zona palestra e fitness, illuminata con faretti LED da incasso nel controsoffitto, e pienamente dotata di ogni tipo di attrezzo per stimolare il corpo.

Al confine con il mondo esterno, gli interni del complesso termale presso il complesso Marina Verde Wellness Resort diventano un’oasi dove il piacere ed il relax si fanno esperienza plurisensoriale e memorabile grazie ai trattamenti di idroterapia (e non solo) offerti, assieme al design innovativo, funzionale, e suggestivo.

 

photo by Jurgen Eheim

  • Simone Micheli Architectural Hero

    Simone Micheli Architectural Hero

    Nome:
    Simone Micheli Architectural Hero
    Indirizzo:
    Via Aretina 197r 199r 201r - 50136 Firenze (FI)
    Contract:
    Alberghi, Spa, Spazi Pubblici
    Settore:
    Studi di progettazione
    Attività/Prodotto:
    Architetti
    Sito web:
    www.simonemicheli.com
    Email:
    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
     
VAI AL TOP